Get Adobe Flash player
Lavasciuga

Lavasciuga

L’asciugatrice è un elettrodomestico molto utile per asciugare i panni, soprattutto per le famiglie che abitano in luoghi senza balconi o terrazze, oppure questi non sono esposti al sole. Bisogna in ogni caso utilizzarla con molto senso e cercare nel possibile d’utilizzare di più stendibiancheria e mollette per risparmiare energia ed aiutare l’ambiente.

Per me l’asciugatrice ( ho una lavasciuga) è stata di grandissimo aiuto nella fase d’utilizzo dei pannolini lavabili con mia figlia durante l’inverno perché non ho avuto bisogno d’acquistare tanti pannolini e a dire la verità non ho dovuto comprare né tanti cambi di body né tutine perché facevo un ciclo di lavaggio unico due volte alla settimana.

Qui di seguito condivido con voi alcuni consigli per risparmiare energia nell’utilizzo dell’asciugatrice e anche alcune precauzioni da tenere per non rovinare i panni:

* Come risparmiare energia con l’asciugatrice:

1. Asciugare i panni a carico completo, suddivisi in base al tipo di biancheria e al tempo d’asciugatura. Nella fase d’asciugatura conviene non esagerare riempiendo il cestello perché così i panni rimangono troppo stretti  e non asciugano in modo uniforme.

2. Prima di far partire l’asciugatrice bisogna estrarre l’acqua dai panni preferibilmente con la centrifuga a massima velocità. In questo modo il tempo di ciclo per l’asciugatura può essere più breve.

3.  Impostare il programma in base al carico e alla tipologia degli indumenti. I programmi si possono impostare in base al tempo oppure come si desideri che vengano i panni asciutti : pronto stiro, pronto armadio, extra secco. Nella modalità pronto stiro tutta le magliette intime e camicie in cotone vengono pronte da riporre nell’armadio. I pannolini lavabili venivano fuori asciutti pronti da riporre nell’armadio nella modalità di 100 minuti.

4. Oggi giorno le lavatrici e le asciugatrici  hanno dei programmi che permettono avviare il ciclo a determinato orario ( time delay). Questa modalità l’utilizzo tantissimo per far partire la lavatrice di sera, così al mattino stendo i panni prima di uscire per recarmi al lavoro (se non ho combinato il lavaggio con l’asciugatrice), oppure tengo in considerazione l’ora in cui finirà il ciclo dell’asciugatrice perché coincida un poco prima che io vada in bagno di mattino per farmi la doccia. Questa è stata la mia ultima ritrovata: trovo il bagno ad una temperatura tiepidina che non c’è bisogno d’accendere la stufa (cosa che faccio poco), anche se i caloriferi a casa mia non sono accessi ancora alle 6:00 del mattino.

*Cose da evitare di fare o fare con un’asciugatrice:

– Al termine dell’utilizzo riporre la manopola del programma sulla posizione zero.

– In caso di lavasciuga e di bambini piccoli a casa è meglio staccare la corrente dalla presa per evitare trovarsi con avvio ciclo asciugatrice accidentali.

– Se avete utilizzato sostanze chimiche per il lavaggio, non utilizzare l’asciugatrice. Se utilizzate prodotti igienizzanti e antibatterici nella fase di lavaggio, sapiate che il ciclo dell’asciugatrice raggiunge delle temperature che già sterilizzano il bucato.

-Controllate molto bene le tasche che non ci siano monetine, accendini, ecc.

– Lavate i panni al contrario. In questo  modo i bottoni e accessori sulle camicie si proteggono. Attenzione al ciclo impostato con le magliette che hanno dei disegni stampati, questi col caldo si staccano oppure si riempono di rughettine.

– Lasciate riposare un po’ i panni prima di toglierli dal cestello, perché i bottoni e cerniere in metallo si surriscaldano.

– Attenzione a calze e calzini antiscivolo e bavaglie plastificate. Non fatele andare sull’asciugatrice se possibile, solo in un ciclo molto basso. Si stringono e rovina la plastica.

– Fare molta attenzione al ciclo extra secco quando si lavano i giubbotti. Questo ciclo è così forte che scioglie la plastica. Io ho rovinato i bottoni scorrevoli in plastica del mio giubbotto, si sono tutti appiccicati all’elastico e ho anche rovinato i bottoni delle federe dei guanciali. Davvero un disastro, ma per fortuna ho potuto ripararli!

Lascia un commento

iwillbegreen