Get Adobe Flash player

Ormai è più di un anno che utilizzo la bicicletta per spostarmi da casa alla stazione del treno per poi recarmi al lavoro e fare dei giri veloci quando debbo fare diverse commissioni in compagnia della mia piccolina.  All’inizio lasciavo la bicicletta fuori casa legata ad un cancello e mi preoccupavo solo per legarla e asciugarla se aveva piovuto e passarle leggermente uno straccio per pulire sedia e manubri, ma da quando hanno iniziato a scomparire le bici oppure ritrovarle senza le ruote ho subito preferito alzarmi qualche minuto prima e prendermi del tempo in più per metterla al riparo in cantina. Ma questo cambio mi ha fatto dimenticarmi di una cosa molto importante : la bicicletta anche se al riparo va pulita e fatta una piccola manutenzione. Questo l’ho imparato sulla mia propria pelle, non perché fosse rimasta senza freni o fosse caduta, ma perché era più di due mesi che arrivavo alla stazione  e tornavo a casa come se avesse fatto chissà che gara. Avete presente gli step oppure i cross-trainer nei programmi avanzati?? del tipo le tac al massimo che anche se fai solo 10 minuti sudi come un maiale? Beh così mi sentivo io. I miei pensieri ultimamente sulla bici  erano : “ma che cavolo! cosa ho? sono sfinita.. sono così invecchiata?” “Mi sono indebolita?, dovrò prendere vitamine? No, ma perché se mangio equilibrato”… ecc. Dicevo al mio maritino: sono sfinita, non posso fare delle pedalate in più del solito che mi sento svenire una volta raggiungo il posto. Sono arrivate le nevicate e per emergenza il mio maritino ha preso la mia bici. Una volta tornato a casa, quasi morto, mi ha detto: Ma tu sei fuori! Come fai a guidare una bici così di dura e le gomme, con quelle gomme si sentono anche i mozziconi delle sigarette!. La mia risposta: eh? allora non sono io? è la bici?, ma se le gomme le ho gonfiate pochi giorni fa?. Io ormai ero così contenta di sapere che era la bici, che facevo delle pedalate troppo forzate che non ho sentito il resto di quello che mi diceva lui. Solo alcune parole del tipo… lubrificare la catena, la camera d’aria, chissà quanto vecchia è… Problema risolto! in due giorni mi hanno sistemato la bici e anche quella che avevo messo via perché mi avevano rubato la ruota di dietro. Questa mattina ho davvero volato, e se tutti quelli che incrociavo nella ciclovia mi vedevano sorridere sappiate che non ascoltavo la musica, ero solo felice.

Lezione imparata, la cara bici va pulita e se non sapete come farlo oppure avete bisogno di una mano qui vi lascio un sito dove ci sono elencate diverse ciclofficine dove si possono fare delle riparazione e manutenzioni  anche gratuite: cliclofficine popolari.

P.S.: Grazie amore mio!

Lascia un commento

iwillbegreen