Get Adobe Flash player
Raccolta differenziata

Raccolta differenziata

Questa foto dimostra come anche se si fa la raccolta differenziata, questa non viene fatta in modo giusto. I bidoni sono per la raccolta del cartone e del vetro, ma cosa ci fanno tutti quei sacchetti di plastica?. Per fortuna dal primo gennaio i sacchetti di plastica non verranno più distribuiti dai negozianti e supermercati e così saremmo tutti costretti a cambiare abitudine. Non credo che i sacchetti di plastica poi verranno acquistati nei supermercati per finire con l’umido o con la carta. La differenziata del cartone e vetro mi sembra quella più faticosa perché per portarla ai bidoni bisogna aiutarsi di qualche sacchetto o contenitore da riportare a casa, infine per farlo in modo corretto non ci si dovrebbe lasciarli dentro con il sacchetto.
Ora mi sa che  ogni uno dovrà ingegnarsele su come fare e anche risparmiando. Noi a casa facciamo la differenziata nel balcone, porto giù dentro un sacchetto di carta tutto quello che è carta e il vetro già pulito e asciutto dentro un sacchetto, entrambi li riutilizzo finché posso perché non si sporcano. In mercato ci sono già da un po’ di tempo dei sacchetti grossi in materiale resistente  marcati con i diversi tipi di materiale da differenziare. Le ritengo molto utili, ma possiamo iniziare a provare con quello che abbiamo già in casa. Forse la scatola dove ci hanno regalato il panettone e bottiglia di spumante per portare su e giù il cartone. I bidoni per la plastica e il secco hanno già i loro sacchetti condominiale, quindi perché aggiungere più sacchetti quando possiamo svuotali direttamente?. L’umido, li sì che dobbiamo spendere dei soldi se vogliamo farlo nel modo giusto e comprare i sacchetti biodegradabili. Ma il comune, con tutte le tasse che ci fa pagare per lo smaltimento non ce le può offrire? oppure non possono produrre già in materiale biodegradabile e resistente dei sacchetti in formato pattumiera condominio?. In questo modo l’umido potrebbe essere raccolto in un secchiellino e svuotato ogni due giorni.

COSA NON VA NEI BIDONI DELLA SPAZZATTURA DIFFERENZIATA

– Cosa non va con il cartone: Carta contaminata da alimenti, ergo le scatole della pizza sporche di sugo e olio. Non va neanche la carta oleata e plastificata. Si il tetra-pack, ma i tappi di plastica vanno tolti.

– Cosa non va con la plastica: Piatti, bicchieri e altri oggetti in plastica.

– Cosa non va nel vetro: Stoviglie e oggetti in ceramica, lampadine.

Nel secco vanno: pannolini , assorbenti ( passate ai lavabili se potete), rasoi usa e getta, mozziconi di sigarette ( non buttatele per i marciapiedi o dal balcone… e molto incivile), lettiere per animali, piatti in ceramica rotti, filtri di aspirapolvere, ecc.

Lascia un commento

iwillbegreen