Get Adobe Flash player
sacchetti biodegradabili

sacchetti biodegradabili

Nel nostro comune la raccolta dell’umido si fa, cosa che ancora è in fase di progetto a Milano. Se vogliamo fare la raccolta dell’umido in modo giusto bisogna metterla nell’apposito bidone dentro sacchetti biodegradabili. Questi sacchetti il comune non li forniscono e purtroppo penso che questo non incoraggia alla gente a procedere in  modo corretto ed oltre la tassa per lo smaltimento dei rifiuti bisogna acquistare i sacchetti. Dal primo gennaio però ho notato che il prezzo dei sacchetti biodegradabili per l’umido è aumentato notevolmente. Si trovano più scelte e suddivisi in confezioni da diversi pezzi, ma con i prezzi non ci siamo. Facendo due conti, ci conviene di più comprare il singolo sacchetto in materiale biodegradabile per fare la spesa che vende il supermercato nonché la confezione negli scaffali. Qui alcuni esempi:

Carrefour :
-sacchetto biodegradabile confezione 20 pz Eur 3,20 (0,16 ognuno).

Esselunga:
-sacchetto biodegradabile confezione 10 pz Eur 1,98 (0,198 ognuno).
-sacchetto biodegradabile confezione 15 pz Eur 2,29 (0,152 ognuno).

Singolo sacchetto biodegradabile di ciascun supermercato per fare la spesa: Eur 0,14.

Sarà stata una strategia di marketing dei supermercati per farci preferire i loro sacchetti e venderceli lo stesso?, oppure le fabbriche che li producono non riescono a fissare e mettere in vetrina il loro prodotto ad un prezzo più competitivo?. Io suggerirei ai fabbricanti di sacchetti di adoperare una strategia di marketing come già lo fanno su certi prodotti tipo il latte. Il prezzo è bello stampato sull’etichetta e il supermercato è costretto ad esporlo e venderlo con quel prezzo.

Lascia un commento

iwillbegreen