Get Adobe Flash player
Inci Cosmetici

Inci Cosmetici

Cosa mi spalmo? Cosa mi spruzzo addosso?. Queste erano alcune delle domande che mi facevo  e su cui mi ha fatto ripensare ancora la mia ginecologa quando volevo rimanere incinta. Sono stati diversi prodotti che mi ha suggerito di non usare mentre ero gravida: no alla tinta dei capelli, non mettermi lo smalto, non depilarmi con la crema depilatoria. Se non dovevo utilizzarli mentre ero gradiva per evitare problemi al bebè che si formava dentro di me, allora perché continuare ad utilizzarli dopo se potevano fare male a me?. Così è iniziata la mia ricerca per prodotti cosmetici con Inci (ingredienti) buoni da utilizzare nella mia famiglia e soprattutto per la mia bebè. I miei alleati sono stati i più grossi database on line per consultare ciascun componente : biodizionario e cosmeticdatabase. Per non sbagliare quando non mi ricordavo i nomi degli ingredienti cattivi o buoni facevo delle foto nei supermercati dell’etichetta e lista Inci dei prodotti e poi consultavo online a casa. Ho visitato diverse erboristerie dove alcune volte ho trovato del personale che mi diceva: “questo prodotto è naturale e molto delicato”: Ma io insistevo : “si , le credo. Ma io desidero prodotti 100% naturali, con ingredienti biologici ed ecocompatibili”. Ad alcune commesse le leggevo in faccia il ” che rompiballe”. Io con educazione solo dicevo : “Va bene, la saluto. Arrivederci” , anche se poi in quei posti non  ci ho messo più piede. Molte si chiederanno del perché vengono ancora utilizzati degli ingredienti che fanno male alla salute. La risposta potrebbe essere  perché sono utilizzati in quantitativi che la normativa lo consente. Il fatto è che noi non utilizziamo un unico prodotto e neanche per poco tempo. Utilizziamo questi prodotti fin dalla nascita e col passare degli anni ne aggiungiamo di più. Ho iniziato cambiando le creme, saponette, shampoo e balsamo per poi passare alla sostituzione di creme per cure specifiche del viso e trucco.

Qui condivido un video molto interessante “the story of cosmetics”, rilasciato a luglio del 2010 da storyofcosmetics.org per promuovere l’utilizzo di prodotti più sicuri per la nostra salute.

Traduzione: Paolo Sindaco – Meetup Gli Amici di Beppe Grillo di Napoli

httpv://www.youtube.com/watch?v=kG7Wit0ypmw
Non è mai tarde per imparare e iniziare la sostituzione di quei prodotti con inci cattivi. Non lasciatevi ingannare dalle etichette e nomi dei prodotti. Alcuni sono “eco furbi” e la nostra arma vincente è il nostro tempo per consultare gli ingredienti e lasciare i prodotti negli scaffali se non sono “buoni”.

Una risposta a Inci dei cosmetici

  • Luna scrive:

    Molto interessante questo argomento!Da qualche anno ho sposato la cultura del biologico e dell’ecologico, in particolare, per quanto riguarda la cosmesi naturale io acquisto i prodotti della Sante Naturkosmetik, con INCI perfetto!
    Dapprima utilizzavo internet per acquistare ma da qualche tempo ho scoperto un bel negozio Ecocorner.
    Vi lascio il sito http://www.ecocorner.it

Lascia un commento

iwillbegreen