Get Adobe Flash player

Con l’atrrivo della bella stagione usciamo più spesso e molte volte esponiamo la pelle ai raggi UV senza accorgerci perchè molto spesso si fa l’abbinamento sole=mare. Anche in città svolgendo semplici attività all’aperto come passeggiate, praticando qualche sport o addirittura portando i bimbi al giardinetto o parco verso le 11 del mattino si rischia di prendere più sole del dovuto. Consigliano di mettere la crema protrettrice anche in città, ma prima di spalmarci creme conviene adottare semplici abitudini.   La migliore difesa contro le radiazioni dei  raggi UV è utilizzare degli abiti protettivi, cercare l’ombra e controllare il tempo. Ecco qui cinque semplici consigli  da seguire:


Non scottarti : diventare rosso, avere dolori e spellarti sono dei sintomi che ti sei esposto troppo al sole. Le scottature aumentano i rischio di insorgenza di tumori della pelle.– Non abbassare la guardia!
Usa abiti adatti: Gonne, cappelli, pantaloncini e pantaloni creano una barriera protettrice contro i raggi UV.
Cerca l’ombra : Fa il picnic sotto un albero, leggi sotto l’ombrellone. Porta in spiaggia una tenda o specie di baldacchino per riparati dal sole. I bambini devono stare all’ombra non hanno abbastanza melanina per proteggere loro pelle.
Gli occhiali da sole sono essenziali : Non guardarli come un accessorio di moda. Gli occhiali da sole proteggono i nostri occhi dalle radiazioni UV, causa di catturate. Bisogna prendere questa abitudine da piccoli.
Pianifica le uscite: Se si ha un orario flessibile meglio programmare le uscite presto al mattino oppure nel tardo pomeriggio quando il sole non è forte. I picchi massimi di radiazioni dei raggi UV sono a mezzogiorno, quando il sole è sopra le nostre teste.

Lascia un commento

iwillbegreen