Get Adobe Flash player
SGS Marcando alberi - Yale e360

SGS Marcando alberi - Yale e360

Il codice a barre sembra essere il concetto per la conservazione e tracciabilità del momento , e questo vale anche per proteggere gli alberi dal disboscamento illegale. Liberia è l’ultimo paese ad utilizzare questa tecnologia, e almeno un esperto pensa che etichettare gli alberi proteggendo la produzione di legname possa rendere il paese “il manifesto per una nuova economia verde in Africa”.
Le foreste pluviali della Liberia, come altre foreste, sono minacciate dal disboscamento illegale. Tuttavia, l’implementazione di una nuova tecnologia che coinvolge i codici a barre potrebbe aiutare molto. Fred Pearce di Yale e360 riporta sulla nuova tecnica della Liberia e osserva che il Presidente della Liberia Ellen Johnson Sirleaf e l’Unione europea hanno firmato un accordo per rafforzare l’industria del legname del paese, richiedendo che ogni albero e ogni tronco sia munito di un codice a barre  che permetta rintracciare il percorso dalla sua posizione originale fino alla destinazione finale.
I codici sono forniti da SGS, società con sede in Svizzera, e l’obbligo che ogni pezzo di legno proveniente dalla Liberia deva riportare un codice a barre avrà inizio nei primi mesi del 2013. Ogni albero avrà una targa mentre sarà ancora in piedi, e quando viene tagliato ogni tronco ottiene un codice a barre. Tali codici a barre permetteranno di risalire ad un ceppo nella foresta.
Mentre il sistema viene denominato “il sistema di verifica più avanzato nel mondo a livello nazionale per prodotti di legno”, Pearce fa notare che “questo è critico per un paese disperato per incrementare le esportazioni di legname, ma è anche una potenziale minaccia per le foreste della Liberia, che coprono più di 4 milioni di ettari, il 45 per cento del paese. Queste foreste ospitano l’unica popolazione conosciuta al mondo di ippopotami pigmei e anche delle specie selvatiche autoctone come la mangusta liberiana, la scimmia Diana, e la piccola antilope Jentink, che è il  cefalofo più raro nel mondo. ”
I rischi sono alti, ma anche gli ambientalisti sperano che il nuovo sistema permetta alla Liberia  formare una “economia verde” che mantenga registrato il taglio e trasporto del legno – e non solo quello, ma che mostri al mondo come tutti questi sforzi per la tracciabilità possano essere redditizi.
Pearce nel suo articolo fornisce una buona dose di storia sulla Liberia, e perché il sistema di codici a barre è solo una delle molte questioni di cui il paese deve afferrarsi per riprendersi dopo anni di guerra civile.

Lascia un commento

iwillbegreen