Get Adobe Flash player
tamponi

tamponi

La sindrome da shock tossico (TSS) è una malattia gravissima che può portare alla morte e sento l’obbligo di parlarVi di questo perché ci sono tante ragazze per lo più adolescenti che hanno perso la vita per l’utilizzo dei tamponi in modo non appropriato. Durante le mie vacanze in quest’estate ero al mare con una mia amica dall’infanzia che non vedevo da molti anni. Era proprio Ferragosto e non voleva perdersi il suo primo bagno in mare dopo il rigido inverno, così mi ha raccontato che doveva per forza utilizzare per la prima volta in vita sua un tampone e non sapeva come farlo e aveva paura perché sua sorella che è medico le aveva raccontato che due ragazze avevano perso la vita per il TSS in ospedale. Così le ho spiegato come fare e le ho detto anche di non avere paura, ma di rimuoverlo una volta fossimo uscite dalla spiaggia e di non usarlo molto per via dei componenti chimici che hanno. Senti i racconti e a volte ti sembrano solo storie e ti domandi quale fosse stato il vero motivo. Oggi navigando su internet ho saputo che negli Stati Uniti, Lisa Elifritz , ha fondato  YOU ARE LOVED (YAL), dopo aver perso sua figlia Amy il 13 giugno del 2010 all’età di 20 anni per aver contratto la TSS. Lo scopo della fondazione YAL è diffondere informazione su questa malattia e come prevenirla oltre mettersi in contatto con famigliari di donne che abbiano deceduto per via della TSS e soppravissuti che abbiano voglia di raccontare loro storia.

La Storia di AMY ( 16/10/89 – 13/06/10) – deceduta per la TSS

Amy Elifritz

Amy Elifritz

Amy era una ragazza in salute di 20 anni, i primi sintomi che presentava erano lievi e non creavano preoccupazioni.

Un mercoledì pomeriggio prima della sua morte aveva la febbre e inizia a vomitare. Dopo aver preso l’Ibuprofen la sua temperatura rapidamente è scesa alla normalità. Lei credeva che un virus influenzale iniziava il suo corso.

Quella sera Amy fu in grado di chattare e guardare la TV, andò a dormire tranquillamente. Giovedì mattina Amy si sentiva meglio; aveva smesso di vomitare, ma aveva sviluppato la diarrea. Beveva succo d’arancia e 7 up per tenersi idratata.

Venerdì mattina Amy si era svegliata molto debole con mal di gola e dolore ai muscoli e la sua mamma la portò dal medico ( Promt medical care) appena aperti. La sua presione era bassa e la frequenza dei pulsi alta, quindi è stato raccomandato di portarla al pronto soccorso per idratazione. Quando è arrivata in ospedale, hanno subito iniziato con i liquidi e con degli analisi del sangue solo per scoprire che i suoi reni funzionavano al 25%.  Amy è stata ricoverata. Sabato, le condizioni di Amy erano peggiorate. Lei era diventata settica ed è stata trasferita a Cure Intensive dove ha iniziato un trattamento più aggressivo. Nel giro di poche ore aveva sviluppato liquido nei polmoni, ed è stata sedata e applicata la ventilazione artificiale. Domenica mattina, lo stress sul corpo di Amy ha cominciato a farsi sentire nel suo cuore. Ha avuto due arresti cardiaci nel corso della giornata che hanno richiesto l’intervento degli shock per ripristinare il ritmo regolare del suo cuore. Un terzo arresto cardiaco si è rivelato più forte di quanto il suo corpo poteva resistere.

Come ridurre il rischio di TSS (Sindrome da Shock Tossico)

* Utilizzare solo tamponi di cotone organico.
* Utilizzare il tampone con il livello di assorbenza più basso per il tuo flusso.
• Evitare l’utilizzo di assorbenti interni continuamente nel corso di un periodo. Alterna con assorbenti esterni durante la notte, così le tossine hanno il tempo di dissipare.
* Utilizza assorbenti alla fine del periodo.
* Cambia i tamponi ogni 4 – 6 ore.
* Non utilizzare tamponi se hai avuto delle scariche inusuali.
* Lavarsi le mani prima e dopo l’uso del tampone e adoperarlo  il meno possibile.
* Alerta la tua famiglia e amici dei sintomi e l’azione di emergenza necessaria.
* Leggere e conservare il foglietto illustrativo all’interno del pacchetto dei tamponi.
* Se hai avuto la TSS, MAI , MAI riutilizzare i tamponi!

Cause della sindrome TSS
Ci sono due tipi di TSS, uno è causato dal Staphylococcus aureus e l’altro tipo si verifica durante le mestruazioni con l’uso di tamponi. I tamponi vaginali, specialmente quelli contenenti ingredienti sintetici come viscosa, creano le condizioni fisico-chimiche che permettono alla tossina TSST-1 prodursi in gradi in base alla composizione del tampone e l’ambiente che crea. Le ricerche mostrano chiaramente che le tossine di Staphylococcus aureus sono amplificate da questi tamponi.

Non lasciate che questo post rimanga qui, condividetelo. Mamme, parlate con le vostre figlie su questo argomento se utilizzano i tamponi anche sporadicamente. Ci sono altre alternative più sane ai tamponi.

Fonte:

Lascia un commento

iwillbegreen