Get Adobe Flash player

Le lampadine a risparmio energetico hanno il vantaggio di avere una lunga vita, ci fanno risparmiare soldi nella bolletta della luce e sono interamente riciclabili. In casa le usiamo già da parecchio tempo e così alcune lampade iniziano a richiedere il cambio. Queste lampadine come tutte le altre debbono essere maneggiate con cura e non buttate nel bidone dell’indifferenziata o abbandonate in un cestino per la strada. Le lampadine a basso consumo sono prevalentemente fatte da vetro per cui estremamente fragili e contengono mercurio, sostanza dagli effetti pericolosi per l’uomo e l’ ambiente e pertanto è estremamente importante fare attenzione al loro riciclaggio.  Il consorzio Ecolamp è specializzato nella raccolta e on-line possiamo cercare se il nostro comune nell’isola verde ha messo a disposizione il cassettone per la raccolta delle lampadine.  Ecolamp inoltre informa che è possibile lasciare le lampadine fuse nel negozio dove vengono acquistati i ricambi, ma per il momento mi sembra che non tutti abbiano accolto e messo a disposizione il cassettone. Almeno io l’ho comprata all’Esselunga ed oltre i contenitori per la raccolta delle pile esaurite e le  vaschette della frutta non ho visto più niente. Il servizio al cliente mi ha riferito che non erano a disposizione. Forse dobbiamo iniziare a chiederlo, perché non lo so quanti saranno disponibili a farsi una passeggiata davanti all’isola verde del proprio comune per buttare in modo giusto una lampadina.

Lascia un commento

iwillbegreen