Get Adobe Flash player
piante stabilizzate

piante stabilizzate

Un modo per arredare la casa, l’ufficio o semplicemente creare uno spazio accattivante e naturale che richiami la natura e contribuisca al benessere psicofisico c’è! : Le piante stabilizzate . Ho avuto modo di vedere due quadri vegetali e l’effetto è bellissimo!. Arredare con le piante di certo sarebbe il modo migliore, ma se uno non ha il pollice verde?, se l’arredamento con le piante ci occorre per eventi temporanei?. Beh i quadri, le mura oppure le singole piante stabilizzate sono una ottima scelta. Trovo in loro delle caratteristiche particolari che permettono di mantenerle in vita senza fatica perché: Non bisogna annaffiarle, non dobbiamo esporle alla luce diretta ne travasare e hanno una vita di circa 10 anni e non soffrono i cambi climatici.

Come avviene il processo? : Le piante e fiori sono raccolte durane il momento migliore del loro ciclo di vita e passano in camera di stabilizzazione. Sono  riposte in vasche a bagno in una miscela liquida a base di glicerina, acqua e colorante alimentare. Durante questo processo la linfa della pianta evapora e viene sostituita dalla nuova miscela.

Questo tipo d’arredo farebbe una bella scena nei showroom, oppure negli allestimenti degli stand durante le fiere darebbe un tocco chic e di relax… un segnale d’accoglienza alla clientela. Già

Un pensierino per un bonsai lo sto facendo!. Mi piacerebbe metterlo nell’angolino Zen della mia casa.

Lascia un commento

iwillbegreen