Get Adobe Flash player
Libreria cabina - John Locke

Libreria cabina telefonica

Ormai con i cellulari, tablet e smartphone le cabine telefoniche pubbliche sembrano non avere più senso e quelle poche che ci sono sono usate in modo utile come per riparo per la pioggia se nelle vicinanze c’é alcuna fermata dell’autobus senza panchina e tetto oppure purtroppo sono vittima di vandalismo. Il telefono pubblico a volte più servire, non é detto che tutti gli abitanti di una città debbano avere un telefono fisso in casa o un cellulare di vecchia generazione col credito sempre disponibile ma siamo sempre in meno le persone che si recano ad una cabina telefonica( tranne una signora anziana nel mio paesino che alla stessa ora pomeridiana telefona qualcuno…e parla sempre del tempo. Mi domando se veramente dall’altra parte ci sia qualcuno ad ascoltarla). Tornando al tema delle cabine si potrebbe dare un doppio utilizzo a quelle esistenti e un modo molto carino e farle diventare delle librerie free alla mano di tutti, como lo propone John Locke a New York. Con degli scaffali disegnati apposta e facili d’appendere le cabine prendono colore, si rendono utili e diventano uno spazio per condividere e riciclare i libri. Certo che ci vuole il contributo degli abitanti della zona per mantenere il decoro ed essere civile rendendo quello che si è preso in prestito e contribuire per seguire dando vita ad una idea. Nelle cabine telefoniche nostre si potrebbe fare la stessa cosa, con degli scaffali a misura minimal, sono certa che in tanti contribuirebbero per far partire il book sharing utilizzando queste cabine come punto riferimento dove scambiare i libri.

A Londra invece le cabine telefoniche sono rimaste una icona e invece di abbatterle molti si sono dati da fare per trovarle un riutilizzo e adottarle :

bancomat e cabina telefonica

Bancomat e cabina telefonica

Lascia un commento

iwillbegreen