Get Adobe Flash player
Femmycycle e Intimina

Femmycycle e Intimina

Ebbene si!. Siamo già arrivate alla nuova generazione di coppette mestruali, quelli con un piccolo coperchio antirovescio e che funzionano in modo diverso perché prive di fori per creare l’effetto sigillo o aderenza alle pareti della vagina. I nuovi brand che sono disponibili in commercio sono Intimina della Lelo e Femmycycle della Femcap. Entrambe aziende hanno una vasta esperienza nello sviluppo di prodotti per l’intimità delle donne e hanno deciso di sviluppare dei modelli innovativi per rivoluzionare il mondo delle incoppettate oppure dare ascolto e proporre soluzioni a donne con particolari esigenze. Lelo è già nota per la produzione di palline per il pavimento pelvico e massaggiatori e Femcap é molto conosciuta negli Stati Uniti per la produzione del cappuccio cervicale o coppetta cervicale in silicone (contraccettivo riutilizzabile che impedisce che lo spermatozoo raggiunga l’utero). Le due coppette hanno delle forme accattivanti, ma avendo delle caratteristiche speciali ed essendo consapevoli che noi donne siamo fatte diverse sono coppette che non andranno a soddisfare il 100% delle donne. Qui sotto sottolineo le caratteristiche di ciascuna in modo che poi possiate scegliere quale potrebbe andare bene:

Intimina: disponibile in 2 taglie.

Taglia A: Diametro 40 mm; lunghezza 77 mm; capienza 20 ml

Taglia B: Diametro 42,5 mm; lunghezza 82 mm; capienza 25 ml
Punti di forza: bordo antirovescio, anima in silicone più forte che facilita la sua apertura all’interno della vagina e base che facilita l’estrazione.

coppa intimina

coppa intimina

Modo di piegarla: arrotolata, quindi piccolissima e di sicuro si sente meno all’inserirla.
La coppetta é bella, colorata, ma la forma é lunga e questo potrebbe creare fastidio ed essere sentita da donne di statura bassa o cervice corta. La capienza é nella media di altre coppette, per cui se il ciclo mestruale é molto abbondante si dovrà svuotarla spesso. Il diametro é piccolo (anche nella taglia grande) quindi se una donna ha avuto vari parti e non ha lavorato sodo per riacquistare la tonicità del pavimento pelvico potrebbe perderla durante gli sforzi. Se potesse utilizzarla l’avrei acquistata per provarla, ma la mia costituzione mi porta ad usare coppette corte e morbide, altrimenti mi creano pressione oppure ho perdite.

coppetta femmycycle

Femmycycle cups

Femmycycle é in taglia unica. E’ prodotta in silicone medicale morbido. Le sue misure bisogna valutarle in modo diverso, cioè il diametro della sua apertura o coperchio é piccolo, ma la parte che fa di ricettacolo é più ampia e questo le permette offrire più capienza mantenendo la sua altezza corta.

Specifiche: lunghezza totale 65mm; capienza 35ml fino coperchio chiuso; capienza totale circa 45 ml.
Punto di forza: coperchio antirovescio che crea effetto di aspirazione, base con anello che da più sicurezza per l’estrazione. Coppa di misura corta e di silicone morbido che si adatta alle forme con facilità. Metodo per piegarla: si chiude il coperchio e facendo questo bisogna intrappolare un po’ d’aria all’interno della coppa. Poi la si piega a forma di “U” seguendo la guida o tacca che c’è sul bordo e si inserisce. Non bisogna cercare di farla aprire perché é fatta per essere utilizzata non aperta del tutto. E’ una coppetta che per le sue misure é più indicata per donne dopo i 22 anni con un ciclo abbondante. Sarà una buona scelta per donne sensibili che hanno bisogno di capienza e anche se liscia può essere usata da donne con i muscoli pelvici rilassati perché essendo più cicciottella alla base ( non a cono) di sicuro sarà più difficile che esca durante gli sforzi ( accade coi modelli con la base a cono). Io l’ho prenotata perché con le sue caratteristiche so che mi offrirà molta più indipendenza soprattutto nei giorni di ciclo abbondante e mi addormenterò alla sera senza il pensiero di dover alzarmi per svuotarla.

Fonti:
Intimina
Femcap
Femmycycle
Coppetta-mestruale.it

Lascia un commento

iwillbegreen