Get Adobe Flash player

image

Il portarsi il pranzo al lavoro a volte é triste se si é costretto a mangiarlo freddo perché non hai a disposizione un forno a microonde oppure esiste solo uno per piú di 20 dipendenti che ora che arriva il tuo turno ti é scappata la voglia. Io stessa per via di una pausa brevissima ho iniziato a portarmi il pranzo da casa. All’inizio mi portavo panini. Poi un po’ stufa cercai un portavivande, ma arrivato l’inverno il mangiare il piatto freddo non era il massimo. Così é iniziata la ricerca senza sosta di scaldavivande o scaldapranzi per l’ufficio e lo trovai!. Una borsetta che col cavo USB la colleghi al PC e mentre lavori il tuo pranzo si scalda senza emanare odore. Un salto di qualità che mi ha permesso di mangiare piú bilanciato e seguire anche una dieta. Queste problematiche sono comuni a molti, independentemente del tipo di lavoro svolto.

Ho una amica che fa la psicologa e con gli orari e turni un po’ diversi e flessibili ci rimette la sua dieta e soldi perché piú delle volte riesce solo a mangiare un costoso panino a Milano. Un altra mia amica che fa l’Ispettrice mi raccontava che sono molte le fabbriche lontane da zone bar e senza mensa dove i lavoratori si portano la schiscetta da casa ( lei povera non ha potuto pranzare ed é andata avanti a svolgere il suo lavoro col caffé di macchinetta). A me lo scaldacibo mi ha cambiato la vita e mi ha permesso di risparmiare parecchio soldi e anche dei ticket restaurant quando ne usufruivo.

Lascia un commento

iwillbegreen