Get Adobe Flash player

Sustainable projects

ecological projetcs, sustainable projects, green iniciatives

RubyCup2012

RubyCup 2012

Questa notizia deve assolutamente girare!. La coppetta mestruale vince nel campo sociale!. Le ragazze della coppetta mestruale  Rubycup si sono portate a casa il Gran premio GSEC di $12.500 per il loro progetto sociale di sviluppo.  Tre studentesse della Copenhagen Business School hanno creato a basso costo la coppetta mestruale Rubycup, in silicone medicale e di lunga durata per combattere il problema ambientale e di stigma sociale che si vive nei paesi in via di sviluppo.
A Veronica D’Souza, direttore generale della Ruby Cup, dice : “Quando abbiamo letto sui  problemi che colpiscono le ragazze nei paesi in via di sviluppo, era qualcosa del tutto nuova per noi. Abbiamo pensato ai problemi legati alla carenza d’acqua pulita per l’igiene così come altri temi importanti. Continua a leggere

adotta un'arnia

adotta un'arnia

Visto la quantità di miele che consumiamo in casa ho deciso di adottare un’arnia. Un progetto bellissimo che alcune aziende agricole offrono. Ho scelto l’azienda agricola Belè perché non è lontanissima da casa nostra e così faccio qualcosa di buono con meno spreco di carburante per la consegna di loro prodotti. Il bello è che posso scegliere il nome della mia arnia, il colore della casetta e il disegno!. Pagando la quota annuale di Eur 50, riceverò  2 kg di miele di acacia, 2 Kg di miele di castagno, 2Kg di millefiori, 1 vaso di 120gr di polline e 6 candele di pura cera. Non male, vero?.  Non finisce qui, possiamo adottare una gallina, adottare una mucca, condividere l’orto. Insomma, ci sono varie alternative per fare scelte alimentari più ecosostenibili abitando in città.

tamponi

tamponi

La sindrome da shock tossico (TSS) è una malattia gravissima che può portare alla morte e sento l’obbligo di parlarVi di questo perché ci sono tante ragazze per lo più adolescenti che hanno perso la vita per l’utilizzo dei tamponi in modo non appropriato. Durante le mie vacanze in quest’estate ero al mare con una mia amica dall’infanzia che non vedevo da molti anni. Era proprio Ferragosto e non voleva perdersi il suo primo bagno in mare dopo il rigido inverno, così mi ha raccontato che doveva per forza utilizzare per la prima volta in vita sua un tampone e non sapeva come farlo e aveva paura perché sua sorella che è medico le aveva raccontato che due ragazze avevano perso la vita per il TSS in ospedale. Così le ho spiegato come fare e le ho detto anche di non avere paura, ma di rimuoverlo una volta fossimo uscite dalla spiaggia e di non usarlo molto per via dei componenti chimici che hanno. Senti i racconti e a volte ti sembrano solo storie e ti domandi quale fosse stato il vero motivo. Continua a leggere

Abito realizzato con bottoni difettati.

Riciclo di bottoni difettati.

Durante la giornata all’insegna dell’ecologia tenutasi a Bresso l’11 settembre nel parco Rivolta e organizzata dell’Amministrazione Comunale e l’Associazione Giò.CO.RE abbiamo avuto il piacere di concludere la serata godendoci un’insolita, affascinante e bellissima sfilata: “Rifiuti d’Alta Moda”. Sfilata d’abiti e accessori realizzati con materiali di scarto, domestici e industriali creati dall’artista artigiana Carmela La Salandra.Questa sfilata porta con se il forte messaggio alla riduzione dei rifiuti attraverso abiti e accessori di scena, idee e suggerimenti per sensibilizzare al riuso e riciclo dei materiali.  Continua a leggere

Puliamo il mondo - fonte ecodallecittà

Puliamo il mondo - fonte ecodallecittà

Non perdetevi la prima festa dell’ambiente organizzata nel Comune di Cormano promossa dal Comune di Cormano in collaborazione con Aimeri Ambiente, As.P.E.A, Legambiente, Parafarmacia Comunale e Comitato Soci Coop di Cormano. Tre giorni all’insegna del rispetto dell’ambiente e dei parchi. Da venerdì 16 settembre a domenica 18 settembre ci saranno diverse attività rivolte alle famiglie e bambini. Da segnalare e non dimenticare  i seguenti appuntamenti:
-Venerdì 16 settembre: iniziativa promossa da Legambiente Puliamo il Mondo 2011. I volontari dell’Associazione saranno all’opera con alunni e insegnanti delle scuole di Cormano all’interno delle aree scolastiche e dei giardini adiacenti. L’iniziativa Puliamo il Mondo 2011 vede inoltre il coinvolgimento di tutti i cittadini (muniti di guanti, rastrelli e ramazze) nella giornata di domenica 18 settembre alle ore 09.00 in uno dei 4 punti di ritrovo individuati: piazza Scurati presso il Municipio, a Molinazzo presso il parcheggio della Coop, a Brusuglio in piazza Giussani e a Ospitaletto in piazza Berlinguer (via Po angolo via XXIV Maggio). Continua a leggere

123recycle - applicazione Nestlé

123recycle - applicazione Nestlé

Nestlé i primi agosto ha lanciato la prima applicazione libera per dispositivi iPhone e Android per aiutare le persone a riciclare i rifiuti di imballaggio in modo corretto. L’applicazione 123Recycle  attualmente è solo disponibile a Singapore e fornendo il codice a barre un prodotto si può ottenere informazioni su come smistare e riciclare  le diverse parti del suo imballaggio.
Il bello di questa applicazione sviluppata da  Nestlé Singapore in collaborazione con la Scuola Nanyang Polytechnic di Information Technology è che può essere utilizzata con qualsiasi prodotto e non solo Nestlé. Continua a leggere

animedagiardino

animedagiardino

Molti dei problemi che affronta l’industria manifatturiera sono lo smaltimento dei residui di lavorazione, lo stoccaggio a magazzino che incrementano in certo modo il costo di produzione di un articolo. Animedagiardino è un gruppo di designer e creativi, che ho avuto il piacere di conoscere durante il Fuorisalone 2011, loro offrono alle aziende soluzioni possibili a partire delle risorse disponibili. Grazie all’esperienza, all’analisi delle tecniche di produzione, dei materiali e creatività di questi ragazzi, lo scarto diventa un nuovo oggetto che rispecchia l’anima dell’azienda. Continua a leggere

Casa de botellas

Casa de botellas

“Casas de botellas”: il riciclo di bottiglie di plastica e vetro è impiegato per dare una abitazione a famiglie in estrema povertà. Ingrid Vaca Diez, nel piccolo villagio di Santa Cruz de la Sierra in Bolivia, iniziò con le sue proprie risorse e mani a dare aiuto alle famiglie povere. Ingrid, avvoccato di professione, mescolando dei materiali come il cemento, fango, lo zucchero mescolato con paglia e feci animali e con l’utilizzo(riciclo) di parecchie bottiglie di plastica e di vetro riempite di sabbia come mattoni insieme ai volontari e futuri abitanti della casa in costruzione  riesce a realizzare il sogno di tante persone in povertà estrema: avere un tetto dove dormire . Continua a leggere

iwillbegreen